Portale Trasparenza Comune di Bione - PRATICHE RILASCIO/RINNOVO LICENZE CACCIA E PESCA

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

PRATICHE RILASCIO/RINNOVO LICENZE CACCIA E PESCA

Responsabile di procedimento: DAMIOLI LEONELLA

Uffici responsabili

UFFICIO SEGRETERIA E PROTOCOLLO

Descrizione

LICENZA PESCA:Per accedere agli indirizzi degli Uffici territoriali cliccare qui

-per la pesca dilettantistica (licenza B):

La licenza B per la pesca dilettantistica è costituita esclusivamente dalla ricevuta di versamento della tassa annuale di concessione regionale su cui devono essere riportati : 
i dati anagrafici e Codice Fiscale del soggetto che effettua il versamento 
la causale del versamento: "tassa pesca - licenza tipo B". 
Codice direzione generale di riferimento: M1

Pertanto chi esercita la pesca dilettantistica deve avere con sé, oltre al documento di identità, la ricevuta dell’avvenuto pagamento. Non sono più necessari ulteriori tesserini.

• L’importo è pari a Euro 23,00

• La licenza ha durata 12 mesi dalla data del rilascio

• Non vengono modificate le fasce di esenzione per i residenti in Italia di età inferiore a 18 anni o superiori a 65 anni e per i soggetti di cui all'articolo 3 della L. 5.febbraio 1992 n.104 (Legge quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate) che esercitino la pesca con l'uso della sola canna, con o senza mulinello, armata con uno o più ami. Si precisa che per "uso della sola canna” si intende che il pescatore può utilizzare come attrezzo di pesca solo la canna intesa come tipologia di attrezzo nel numero massimo consentito dalla Legge.

• La licenza B vale anche per gli stranieri, mentre non è più previsto il permesso turistico.

-per la pesca professionale (licenza A):
• La licenza di tipo A è costituita da un tesserino, di durata decennale, accompagnato dalla relativa tassa annuale di concessione di Euro 45,00, rilasciato dalla Regione o dalla Provincia di Sondrio per il territorio di rispettiva competenza.

• Possono ottenere la licenza soltanto coloro i quali abbiano superato l’esame di idoneità all’esercizio della pesca professionale al termine di un corso di formazione organizzato dalla Regione o dalla Provincia di Sondrio per il territorio di rispettiva competenza, secondo apposito programma.

• La causale di versamento della tassa annuale di concessione deve contenere i seguenti dati: 

i dati anagrafici e Codice Fiscale del soggetto che effettua il versamento 
la causale del versamento: "tassa pesca - licenza tipo A". 
Codice direzione generale di riferimento: M1

I pagamenti vengono effettuati secondo le modalità indicate al seguente link.

Per le richieste di rimborso della tassa sulle licenze di pesca cliccare al seguente link

__________________________________________________________________________________

LICENZA CACCIA :Il rilascio e il mantenimento della licenza che autorizza ad esercitare attività di caccia e di pesca è subordinato al pagamento di una tassa di concessione.

I cittadini che desiderano ottenere la licenza per l’esercizio delle attività di pesca e di caccia sono tenuti al versamento di una tassa regionale.


PESCA

Esistono due tipologie di licenza:

  • licenza per la pesca professionale (licenza A), costituita da un tesserino di durata decennale rilasciato dalla Regione o dalla Provincia di Sondrio, a seconda della competenza territoriale, accompagnato dalla ricevuta della tassa annuale di concessione. Per richiederla occorre aver superato l’esame di idoneità all’esercizio della pesca professionale al termine di un corso di formazione organizzato dalla Regione o dalla Provincia di Sondrio per il territorio di rispettiva competenza.
  • licenza per la pesca dilettantistica (licenza B), costituita dalla sola ricevuta di versamento della tassa annuale di concessione regionale, che all'occorrenza deve essere esibita unitamente ad un documento d'identità. La licenza è valida anche per gli stranieri, per i quali non è più previsto il permesso turistico.

E’ prevista l’esenzione per:

  • i residenti in Italia di età inferiore a 18 anni o superiore a 65 anni
  • i soggetti indicati all'art. 3 della legge 5 febbraio 1992, n.104 “Legge quadro per l'assistenza, l'integrazione sociale e i diritti delle persone handicappate”

​che esercitino la pesca con l'uso della sola canna, con o senza mulinello, armata con uno o più ami.

Per approfondimenti consultare questa pagina


CACCIA

Per esercitare l’attività venatoria il cacciatore deve pagare la tassa di concessione regionale annuale ed essere in possesso dei seguenti documenti:

  • licenza di caccia in corso di validità (6 anni dal rilascio) e ricevuta di pagamento della tassa di concessione governativa
  • tesserino venatorio, rilasciato dalla Regione (Uffici Territoriali Regionali) e dalla Provincia di Sondrio, valido su tutto il territorio nazionale e ricevuta di pagamento della tassa regionale
  • contrassegno della polizza di assicurazione personale.

La tassa di concessione annuale è dovuta anche per gli appostamenti fissi e dai centri privati di riproduzione della fauna selvatica allo stato naturale, nonché dalle aziende faunistico-venatorie e agri-turistico-venatorie.

La tassa di concessione regionale per attività venatoria non è dovuta:

  • in occasione del primo rilascio
  • in occasione del successivo nuovo rilascio a seguito di revoca
  • qualora, nel corso dell’anno, si prevede di non esercitare l'attività venatoria o di esercitarla esclusivamente all’estero.

Una volta versato l'importo dovuto, l'esercizio dell'attività di pesca e dell'attività venatoria è consentito su tutto il territorio nazionale. Tuttavia è bene tener presente che ciascuna Regione ha la propria normativa e proprie modalità di gestione della materia. E' quindi consigliabile informarsi circa la presenza di eventuali vincoli, prima di esercitare tali attività al di fuori del territorio lombardo.

l

Il versamento della tassa annuale deve essere effettuato:

PER LA PESCA

  • mediante bonifico bancario: IBAN IT95D0306909790100000300047 intestato a Regione Lombardia. Per i bonifici effettuati da banca estera, indicare il codice bic/swift BCITITMM . Se il sistema della propria banca richiede ulteriori tre caratteri per l'identificazione della filiale, aggiungere XXX)
  • mediante versamento sul c/c postale n. 25911207 intestato a Regione Lombardia.

Importo: € 45,00 per la pesca professionale e € 23,00 per la pesca dilettantistica
Causale versamento: "Tassa pesca - licenza tipo A o B - M1 nome, cognome e codice fiscale del pescatore".


PER LA CACCIA

  • mediante bonifico bancario: IBAN IT21C0306909790100000300046. Per i bonifici effettuati da banca estera, indicare il codice bic/swift BCITIMM. Se il sistema della propria della propria banca richiede ulteriori tre caratteri per l'identificazione della filiale, aggiungere XXX)
  • mediante versamento sul c/c postale n. 25789207 intestato a Regione Lombardia

Per l'esercizio venatorio - € 64,56
Causale versamento:"Tassa caccia - M1” - nome, cognome e codice fiscale del cacciatore".

Per l'appostamento fisso - € 55,78 (€ 27,89 dal compimento del 65° anno di età e per portatori di handicap fisico, come previsto dall'art. 3 della legge 5 febbraio 1992, n. 104 e s.m.i.)
Causale versamento: "Tassa appostamento fisso - M1 - nome, cognome e codice fiscale del titolare"

Per ulteriori informazioni sul conseguimento delle licenze di pesca e per il ritiro del tesserino venatorio rivolgersi all’Ufficio Territoriale Regionale (UTR) di residenza. Indirizzi e orari sono pubblicati al seguente link Uffici Territoriali di Regione Lombardia 

 

Chi contattare

Personale da contattare: FANONI MARZIA
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Servizio online

Contenuto inserito il 04-02-2019 aggiornato al 04-02-2019
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza Caduti, 6 - 25070 Bione (BS)
PEC protocollo@pec.comune.bione.bs.it
Centralino 0365 897707
P. IVA 00575540984
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it