Tipologie di procedimento

PERMESSO DI COSTRUIRE (PDC)

Responsabile di procedimento: ALIONI MARCO

Uffici responsabili

UFFICIO TECNICO

Descrizione

Il permesso di costruire è l’atto necessario per eseguire i seguenti interventi (articolo 10, lettera "c" del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380):

  • nuova costruzione
  • ristrutturazione urbanistica
  • ristrutturazione edilizia cosiddetta pesante, cioè per quegli interventi che trasformano l'organismo edilizio e che modificano il volume complessivo dell’edificio o dei prospetti, o anche per i cambi di destinazione d'uso in zona omogenea A dello strumento urbanistico e ancora, per le opere che cambiano la sagoma di immobili vincolati ai sensi del Decreto Legislativo 22/01/2004, n. 42
  • cambi di destinazione d’uso per creare luoghi di culto e centri sociali, anche quando non sono previste opere edilizie (articolo 52, comma 3-bis della Legge Regionale 11/03/2005, n. 12) nonché interventi edilizi per la realizzazione o l’ampliamento di sale giochi, sale scommesse e sale bingo (articolo 33, comma 3-ter della Legge Regionale 11/03/2005, n. 12)
  • interventi in deroga agli strumenti urbanistici per edifici e impianti pubblici o di interesse pubblico deliberati dal Consiglio comunale (articolo 14, comma 1 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380)
  • ristrutturazioni edilizie anche in aree industriali dismesse e in deroga alla destinazione d’uso, quando il Consiglio comunale ne ha riconosciuto l’interesse pubblico (articolo 14, comma 1-bis del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380).

 

Segnalazione certificata di inizio attività in alternativa al permesso di costruire

 

L'articolo 22 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380) prevede la possibilità di presentare la segnalazione certificata di inizio attività in alternativa al permesso di costruire, per:

  • gli interventi di ristrutturazione edilizia pesante
  • gli interventi nuova costruzione o di ristrutturazione urbanistica previsti da piani attuativi con precise disposizioni plano-volumetriche, tipologiche, formali e costruttive
  • le nuove costruzioni che sono in esecuzione diretta di strumenti urbanistici generali con precise indicazioni plano-volumetriche.

I lavori relativi alla segnalazione certificata di inizio attività possono essere iniziati dopo almeno 30 giorni dalla presentazione.

 

 

In ogni caso i lavori devono essere conclusi entro tre anni dalla data di inizio.

L'interessato è tenuto a comunicare immediatamente al Comune la data di inizio dei lavori e la data di ultimazione dei lavori.

 

Permesso di costruire in sanatoria

 

È possibile richiedere il permesso in sanatoria per gli interventi già realizzati, se sono conformi alla disciplina urbanistica ed edilizia vigente sia al momento della presentazione della richiesta, sia al momento della realizzazione (articolo 36, comma 1 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380).

In questo caso il rilascio del permesso è subordinato al pagamento di una oblazione pari al doppio del contributo di costruzione o, in caso di gratuità dell'intervento, in misura pari a quella prevista dall'articolo 16 del Decreto del Presidente della Repubblica 06/06/2001, n. 380.

 

 

 

 

Documentazione richiesta per la presentazione dell'istanza

Moduli accessori:
Ulteriori allegati (solo nei casi previsti):

Chi contattare

Personale da contattare: RICCHINI SILVIA
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Servizio online

Facebook Twitter Linkedin
Recapiti e contatti
Piazza Caduti, 6 - 25070 Bione (BS)
PEC protocollo@pec.comune.bione.bs.it
Centralino 0365 897707
P. IVA 00575540984
Linee guida di design per i servizi web della PA