Portale Trasparenza Comune di Bione - ISCRIZIONE IN ANAGRAFE PER NASCITA

Il portale della Trasparenza conforme al D.Lgs. 33/2013 - "Amministrazione Trasparente"

Tipologie di procedimento

ISCRIZIONE IN ANAGRAFE PER NASCITA

Responsabile di procedimento: POZZI LORENA

Descrizione

Quando nasce un bambino è obbligatorio registrarlo allo stato civile. La dichiarazione o denuncia di nascita può essere presentata (Decreto del Presidente della Repubblica 03/11/2000, n. 396, art. 30):
  • presso il comune di residenza dei genitori: i genitori possono, entro dieci giorni, fare la dichiarazione di nascita al Comune di residenza. Devono presentarsi all'ufficio stato civile del proprio Comune di residenza con un documento di identità valido e con l'attestazione di nascita
  • presso il centro di nascita: entro tre giorni, i genitori devono presentarsi alla direzione sanitaria del centro dove è avvenuta la nascita (ospedale o casa di cura) con un documento di identità valido e con l'attestazione di nascita. La direzione sanitaria invierà poi l'atto al Comune di residenza dei genitori oppure al Comune di residenza indicato dai genitori se risiedono in Comuni diversi
  • presso il comune di nascita: entro dieci giorni dalla nascita, i genitori devono presentarsi al Comune dove è avvenuto il parto, con un documento d'identità valido e l'attestazione di nascita rilasciata dall'ostetrica o dal medico che ha assistito al parto.
Il bambino è automaticamente registrato nello stato di famiglia della madre; è inserito nello stato di famiglia del padre, solo se la madre non ha la residenza in Italia.
I giorni per presentare la denuncia decorrono dal giorno successivo alla nascita. Se il decimo giorno (per la dichiarazione resa in Comune) o il terzo giorno (per la dichirazione resa presso il Centro di nascita) cadono in un giorno festivo, la scadenza è spostata di un giorno.
Se la dichiarazione è fatta dopo più di dieci giorni dalla nascita, il dichiarante deve indicare le ragioni del ritardo e l’Ufficio di Stato Civile invierà un rapporto al Procuratore della Repubblica (Decreto del Presidente della Repubblica 03/11/2000, n. 396, art. 1, com. 1).
È consigliabile scegliere la prima possibilità ovvero dichiarare la nascita presso il Comune di residenza, dato che quest'ultimo è competente per il rilascio del codice fiscale.
Per i figli nati all'interno del matrimonio la denuncia di nascita può essere fatta dal padre o dalla madre.
Per i figli naturali nati al di fuori del matrimonio la denuncia deve avvenire:
  • alla presenza dei due genitori, se entrambi vogliono riconoscere il figlio
  • alla presenza dell'unico genitore che vuole riconoscere il figlio
  •                    Normativa e documentazione⇒denuncia-di-nascita

Chi contattare

Personale da contattare: POZZI LORENA
Conclusione tramite silenzio assenso: no
Conclusione tramite dichiarazione dell'interessato: no

Costi per l'utenza

nessun costo

Servizio online

Contenuto inserito il 01-02-2019 aggiornato al 01-02-2019
Facebook Twitter Google Plus Linkedin
- Inizio della pagina -
Recapiti e contatti
Piazza Caduti, 6 - 25070 Bione (BS)
PEC protocollo@pec.comune.bione.bs.it
Centralino 0365 897707
P. IVA 00575540984
Linee guida di design per i servizi web della PA
Il progetto Portale della trasparenza sviluppato da ISWEB S.p.A. www.isweb.it